Immagine associata alla pagina

Governance

 
I Contratti Istituzionali di Sviluppo vengono stipulati tra il Ministro per la Coesione territoriale, il Ministro dell'Economia e delle Finanze, d'intesa con gli altri Ministri, le Regioni e le amministrazioni competenti di volta in volta interessati.
Con tale accordo, vengono destinate risorse ad azioni specifiche, volte ad accelerare la realizzazione degli interventi infrastrutturali previsti al Centro Sud e dì assicurare la qualità della spesa pubblica. Il Contratto individua responsabilità, tempi e modalità dì attuazione degli interventi.
Con il Contratto, Governo, regioni coinvolte, Fs, Rfi e ANAS si impegnano a:
  • Collaborare e coordinarsi utilizzando strumenti di semplificazione amministrativa e dei procedimenti di decisione e controllo previsti dalle normative vigenti
  • Rimuovere gli ostacoli che dovessero sorgere durante l'esecuzione degli impegni assunti per la realizzazione degli interventi accettando, in caso di inerzia, ritardo o inadempienza accertate, le misure sanzionatorie previste dal Contratto stesso
  • Eseguire periodicamente un monitoraggio necessario alla verifica del Contratto, anche per attivare prontamente le risorse necessarie
  • Mettere in atto una verifica semestrale del Contratto, anche per far partire prontamente i provvedimenti necessari alla realizzazione degli interventi
  • Effettuare i controlli che garantiscano correttezza e regolarità della spesa.