Immagine associata alla pagina

A cosa servono

 
I CIS sono finalizzati all’accelerazione della realizzazione degli interventi speciali (interventi diretti a promuovere lo sviluppo economico, la coesione delle aree sottoutilizzate del Paese e la solidarietà sociale, a rimuovere gli squilibri economici e sociali e a favorire l’effettivo esercizio dei diritti della persona) per il miglioramento degli equilibri economici e sociali nel nostro paese nonché ad assicurare la qualità della spesa pubblica.
Nel contratto vengono definiti i tempi di attuazione, le responsabilità dei contraenti, i criteri di valutazione e monitoraggio e le sanzioni per eventuali inadempimenti.
Con i CIS le risorse sono concentrate per la realizzazione di un'unica grande infrastruttura a valenza nazionale o interregionale (salve eccezioni dettate da specificità territoriali), superando i tradizionali limiti regionali verso una logica per macroaree.
Al fine di rendere l'attuazione degli interventi previsti nei CIS accessibile da parte dei cittadini, è stato realizzato un sistema di Monitoraggio CIS che rileva nel tempo l'avanzamento dell'intervento sotto il profilo finanziario, la fase di attuazione dei lavori, le tratte coinvolte, i tempi di realizzazione, ecc. per comunicare in modo chiaro e trasparente l'andamento delle opere nel tempo.
L'attuazione e il monitoraggio degli interventi in questione, realizzati nell'ambito del Piano di Azione e Coesione, è coordinata e vigilata dal Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica (DPS), del Ministero dello sviluppo economico, che si occupa altresì di gestire la seguente piattaforma informativa.